La riconquista della normalità

Normalità

Shkizein”, in greco, significa “diviso”, ed è l’origine della parola “Schizofrenia

Skhizein è anche un meraviglioso cortometraggio d’animazione del 2008, diretto da Jérémy Clapin, vincitore del Kodak Short Film Award del Festival di Cannes del 2008, e numerosi altri premi.

Skhizein parla della storia surreale di un uomo, Henry, che, colpito da un meteorite, è costretto a vivere a 91 centimetri da sé stesso.

Henry parla disperatamente del suo problema al suo psicoanalista: può passare attraverso i muri, può accendere il vecchio televisore senza vederne lo schermo, è costretto a ridisegnare la sua casa in funzione della distanza che deve mantenere. Dice che si abituerà, ma una vita così non può durare a lungo.

Mescolando il classico immaginario della fantascienza anni Cinquanta e la Psicoanalisi, Clapin affronta il tema della “riconquista della normalità” riuscendo a fare riflettere , con ironia, sulla delicata tematica della malattia mentale.