Ti racconto una Storia… Marta e Bufò: Libreria per giovani menti

Racconto

Bufò non è solo una libreria per bambini: Bufò è una libreria per giovani menti e per le menti che vogliono restare giovani.

Bufò è un piccolo mondo fatto di gentilezza, attenzione, dettagli e cura, non solo nei confronti dei libri ma nei confronti di tutti i suoi ospiti perché Bufò è una Casa ed oggi voglio presentarvi la sua proprietaria, Marta: questa è la sua storia.

 

Il sogno di avere una libreria tutta mia credo abbia preso luce e voce la sera del mio trentesimo compleanno. Mio figlio aveva compiuto un anno e, posso dire, che la mia passione per gli albi illustrati e la letteratura per l’infanzia sia nata e cresciuta insieme a lui.
Quando ho finito gli studi universitari e mi sono posta la fatidica domanda: “Ora che faccio?”, ho tirato fuori uno dei miei desideri, ho bussato alla porta della mia libreria di quartiere e ho trascorso il Natale tra romanzi e pacchetti.

E’ stata un’esperienza fondamentale perché non solo mi ha fatto capire che quella strada non era solo bella, ma straordinariamente viva e capace di farmi esprimere al meglio, ma ha anche reso evidenti le mie lacune. Prime fra tutte quelle sui libri per bambini e ragazzi.

Così mi sono iscritta a un master presso l’Università degli Studi di Roma Tre dedicato proprio a questo argomento, ho iniziato a seguire siti specializzati, ho partecipato alle prime fiere e ho anche aperto un blog dove, accanto alle mie avventure di neomamma, recensivo libri per bambini.

Trascorre un altro Natale, il bambino entra all’asilo, io riguadagno un po’ di autonomia. E quel sogno chiama sempre più forte.

A novembre del 2013 per caso il mio ex marito vede un locale commerciale a Ciriè, a circa 30 chilometri da Torino. L’idea di provare fuori città la mia avventura non mi spaventa. Anzi, sono convinta che sia proprio fuori il bisogno di trovare luoghi dove portare libri e relazioni di qualità.

Improvvisamente diventa tutto veloce: la firma del compromesso, l’apertura della partita IVA, i lavori di ristrutturazione e l’apertura.
A febbraio 2014 nasce Bufò, un nome che mescola quello di mio figlio quando era dentro la pancia (Ufo, oggetto volante non identificato) e la B di bambini e books. Prende le sembianze di un “buffo” alieno verde divoratore di storie e l’accoglienza è subito positiva.
L’impronta che ho sempre voluto dare alla mia libreria non è solo quella di un negozio che vende libri, ma soprattutto di un luogo piacevole da vivere.

Provo a realizzare tutto questo sia con le scelte di arredamento in modo che l’ambiente risulti gradevole e accessibile ai piccoli, sia nelle proposte di incontri ed eventi che rivolto sia ai bambini che agli adulti.

L’esperienza di Ciriè dura due anni. Intensi e magnifici. In un luogo dove non conoscevo nessuno e nessuno mi conosceva, ho trovato rapporti di amicizia importanti e mamme magnifiche che hanno creduto nel mio progetto e ancora adesso continuano a sostenerlo.

Anche a distanza. Sì, perché a un certo punto le direzioni cambiano, sento l’esigenza di essere più vicina a mio figlio e, con un certo dispiacere, decido di trasferire la libreria a Torino.

Comincia la ricerca del luogo giusto e decido di investire in un quartiere, quello in cui sono nata e cresciuta.

E’ vero, qualcuno mi ha detto che una cosa così bella valeva la pena metterla in centro.

Io ho insistito su Pozzo Strada perché, dopo due anni, ho capito ciò che m’interessa: non il via vai forsennato della gente, non lo sguardo fugace e l’acquisto una tantum. Io cerco il contatto, la relazione, miste alla convinzione che anche la periferia si meriti bellezza e piccole attenzioni come un fasciatoio attrezzato, una poltrona allattamento e un angolo per le tisane sempre pronto ad accoglierti.

Da aprile 2016 Bufò si trova in Via Monginevro 187/A. Ha una casa ricca di luce e che profuma di legno, un angolo dedicato alle letture e ai laboratori e la stessa attenzione di sempre per la scelta dei libri e dei giochi.

Il bilancio dei primi mesi di attività è positivo. So che il passaparola sta iniziando a funzionare, sto dedicando molto tempo alla comunicazione dei miei valori prima ancora che dei prodotti, ho già clienti fisse e innamorate di Bufò e quelle “vecchie” che ogni tanto a sorpresa suonano alla porta e mi fanno una sorpresa.

Quando la gente mi ringrazia per aver creato tutto questo qui in periferia, io sento di aver fatto la scelta giusta. Magari ci vorrà più tempo per farmi conoscere, ma questa è la mia anima ed è ciò che la gente vede per prima.

“Ho i piedi ben piantati nei sogni”.

Questo è il mio nuovo motto, ispirato dal bellissimo albero di cedro che sorge alle spalle della libreria.

 

 

Se vuoi essere aggiornato sulle attività della libreria, puoi seguire la pagina facebook “Bufò Libreria per Giovani Menti” e il sito www.libreriabufo.it dal quale è anche possibile iscriversi alla newsletter che Marta invia due volte al mese.