“Luigi il macchinista”: i bambini e la Sindrome di Asperger

Macchinista

Il 15 e il 16 novembre al Maxxi di Roma si terrà un festival molto speciale, “un festival uguale agli altri, però diverso“: l’AS Film Festival, festival cinematografico nato per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’autismo e diffonderne la sua cultura attraverso un mezzo comunicativo immediato ed emotivamente coinvolgente quale il cinema. L’intento – come ben spiegato dal Presidente dell’Associazione cagliaritana Diversamente Onlus Pierangelo Cappai – ” E’ raccontare questo pezzo di mondo della diversità perché sia vista come un valore aggiunto e non come un limite”.

AS Film Festival è un progetto ideato e realizzato da Not–Equal e Studio Kilab, con la collaborazione di Fondazione MAXXI, Confronti, Cinemautismo, IED Roma con la partecipazione di Gruppo Asperger Lazio Onlus.

L’ ASFF non è un festival sull’autismo, ma un festival di cinema ideato e curato da persone con autismo: è il punto di arrivo di un lungo percorso di integrazione e di inclusione che ha coinvolto alcuni giovani con Sindrome di Asperger, accomunati dalla passione per il cinema, che hanno collaborato dal 2008 ad oggi alla gestione di un cineclub, all’organizzazione di rassegne cinematografiche e alla realizzazione di documentari e cortometraggi. Il cinema ha dato a ciascuno di questi ragazzi lo stimolo per socializzare, raccontarsi e affrontare le proprie difficoltà. ASFF nasce da tutto questo, dalla voglia di condividere una passione e dal desiderio di confrontarsi con altri giovani che amano il cinema e, soprattutto, che amano fare cinema.

All’interno del festival sarà proiettato anche il cortometraggio -per la regia di Gabriele Meloni e Marco Spanu e prodotto dall’Associazione Diversamente Onlus http://www.diversamenteonlus.org  – “Luigi il Macchinista“.

Tratto dall’omonimo romanzo spagnolo (edito da Autismo Burgos) è la storia di Luigi , bambino affetto dallo Sindrome di Asperger che lo porta ad isolarsi dal resto della classe per dedicarsi a ciò che più gli sta a cuore: i treni e le locomotive!

Dei treni lui conosce proprio tutto- tant’è che sogna di prendere una laurea in “trenologia”- e sarà proprio questo suo interesse la chiave che permetterà di spezzare le barriere invisibili che lo separano dai suoi compagni.  E’ una piccola e bellissima storia di inclusione all’interno di una scuola primaria cagliaritana.

Per chi volesse visualizzare il programma del festival basta cliccare qui: http://www.asfilmfestival.org/it/home-it/85-prog_2014.html ( l’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti!)